Cile- 1970- “venceremos”

Desde el hondo crisol de la patria/ se levanta el clamor popular; / ya se anuncia la nueva alborada,/ todo Chile comienza a cantar. Recordando al soldado valiente/ cujo ejemplo lo hiciera immortal/ enfrentemos primero a la muerte:/ traicionar a la patria jamas.Venceremos, venceremos/ mil cadenas habra que romper/ venceremos, venceremos,/ la miseria sabrémos vencer!Campesinos, soldados y obreros,/ la mujer … Continua a leggere

Omaggio a Sergio Ortega

Ora finalmente tornerà nell’amato Cile. Trent’anni dopo quell’11 settembre che lo costrinse a scappare,a rifugiarsi in esilio e di cui ho parlato proprio in un post 6 giorni fa. Sergio Ortega,65 anni, è morto l’altra notte a Parigi e non è soltanto il compositore di inni militanti come “el pueblo unido” e

Je ne t’aime plus

Amore che lacera, che opprime, che acceca. Pesa sul respiro brucia la pelle nel ricordo. Amore violento, oraribelle, insofferente maleducato forse. Amore vinto, il mio dalla malia oscura e sfrontata di un´altra donna all´alba sconfitto e poi ancora, ogni ora dell´unico lento, nostro giorno. Amore tenace, eroicamente aggrappato alla memoria e all´insistente pensiero di un´ombra sposa di un raggio – … Continua a leggere

una nuova amica

Non molto tempo fa ho conosciuto qui una ragazza davvero eccezionale. ha un gran bel mondo dentro. mi ha mandato un piccolo grande regalo…una poesia. la pubblico nel mio blog con grande gioia e spero che questa sorta di collaborazione duri ancora per molto. come la nostra amicizia

GUIDO PIANO

Ieri sera ho preso la mia macchinetta. completamente a pezzi ma cammina ancora. sono andata in giro da sola per le strade della mia città. ho visto tanti piccoli angoli di paradiso che non conoscevo. ed ho urlato la mia rabbia alla luna,quasi a volerla prendere a calci. e che luna che c’era ieri sera…. Guido piano e ho qualcosa … Continua a leggere

…..

….E tu lasciami fareA me basta restare un po’Un po’ di tempo a parlare insieme a teSolo a parlareNon voglio fare l’amoreA me basta guardarti un po’Guardare i tuoi movimenti così lenti che mi fai sentire cheFammi sentire che Che durerà tra te e me E il tempo si fermerà tra te e me…..

il mio sogno infranto

non una parola. non un cenno. neanche il minimo rispetto. doveva essere il nostro giorno. doveva essere la nostra notte dopo più di un mese di assenza. e quanti sogni e progetti fatti insieme su questa giornata. finalmente soli. finalmente liberi. ed invece. volatlizzato nel nulla.come spesso accade. non mi hai lasciato un si o un no. solo il silenzio. … Continua a leggere

un regalo da kropos

anarchia /// Ho sporto le ossa verso la mia vita/ ritrovandola colma d’incomme nsurabile vuoto/ vivacemente adornata dalle follie dei miti/ compromessa dal vacuo presente// Danzeremo perennemente sull’onda / persuasi di non fermarla/ ci chiameranno naufraghi impazziti/ ma resteremo almeno vivi// Non credo in niente e detesto gli illuminati/ (dalle voci di stolti adulatori)/ il diamante non rifulge nelle tenebre/ … Continua a leggere