Tracce di te

Non so se leggerai queste righe. Se continuerai a cercare le mie parole e dietro alle mie parole, le tue parole. E non so dove le conserverai. Forse in un cassetto. O nel taschino della tua giacca. Dal canto mio immagino di gettare i miei pensieri come in una bottiglia tra le onde del mare. Senza indirizzo e senza possibilità di essere rispediti al mittente.
E spero che tra le onde del mare tu abbia gettato i sensi di colpa. Che non servono a nulla. Lo sappiamo entrambi. Quanti piccoli universi ci abbiamo costruito sopra? E quanti sono rimasti in piedi? Solo pezzi di vita da incollare e tante lezioni da dover imparare. Letti da fare e disfare e polvere da levar via con forza di gomito.
Stranita. Si, un pò. Mi crogiolavo sadicamente nel vuoto che lasciavi. Ho fatto l'amore con la tua assenza più di un milione di volte. E non ero abituata alla tua presenza. Mi sembrava di essere un pò meno sola. E forse era solo paura di risvegliarsi e trovare tra le mani un mucchietto di sabbia mista a cenere. Ma tu vai e vieni seguendo la logica dell'eterno ritorno. Ed io annaffio il mio giardino per quando ritornerai. Troverai piante in fiore e piccoli boccioli desiderosi di luci. E quando tornerai, perchè so che succederà, troverai me intenta ad intrecciare corone di rose senza spine da indossare ogni sera sull'uscio per aspettarti. Ed ho steso un tappeto rosso da te a me. E come Pollicino ho sparso piccoli sassolini che riluccicano sotto i raggi della luna. Nel caso avessi dimenticato la strada. E troverai me intenta ad indossare ogni giorno un cappotto nuovo per nascondere te.

Tracce di teultima modifica: 2005-09-23T18:37:23+02:00da la23strega@v
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Tracce di te

  1. Buona sera, amici, artisti, poeti,scrittori , anime immortali:-)Abb iamo raccontato dell’incantevol e Museo del Blog con passione, speranza, sogno, magia, sentimento, emozione e vivacità, al fine di impreziosire il significato simbolico e morale che le opere fin’ora esposte possono serbare. Voleva essere solo un utile “premessa” alle prossime importantissime novità che si svilupperanno, in maniera fertile, in questa stanza, ove alloggeranno presto innumerevoli rappresentazion i dell’arte, in tutte le sue forme. Un grazie sentito a tutti di coloro che con fervore e trepidazione hanno contribuito alla nascita di tale luogo e a coloro che continueranno a sostenerci attivamente. Passate parola. Il Museo del Blog è una piramide e tu,amico di penna, sei quel prezioso granello di sabbia che la compone. Questo è il nostro modo per dirvi grazie infinite.karamella(in veste seria, perchè certi annunci lo richiedono e perchè quando la direttrice strilla bisogna mettersi composti:-) &Lo staff al completo, vi augurano un weekend sereno e meraviglioso:-) (http://img242. imageshack.us/im g242/7036/cchiav imuseo1xe.gif)

  2. “Emozionare” una “strega” non è cosa da poco … e riceverne in cambio un bacio è certo ancor più gratificante. Volevo ringraziarti per le parole gentili e delicate che mi hai lasciato … fa sempre piacere incontrare qualcuno che è disposto a soffermarsi un attimo sui tuoi pensieri. Perdonami per il ritardo che ho accumulato, avrei voluto ricambiare prima, ed il trovarti così malinconica ed assente mi fa rimpiangere ancor più di non esser riuscito prima a farti sentire questo mio averti apprezzata … a volte infatti riesce a far star bene anche una “vicinanza” inattesa di chi non conosci e non aspetti. Spero ti raggiunga comunque la sensazione che ci tenevo a trasmetterti … e Buona Fortuna per gli istanti e le situazioni che intuisco Tu stia vivendo … un Bacio anche da parte mia, con Affetto … Giuliano

Lascia un commento