Piccole gioie cercasi

Per affrontare la tua lontananza piccoli frammenti di stelle da attaccare sul soffitto della mia stanza. Ed un passo di buleria da ballare sotto i portici di una città portacenere. Perchè odio quello smog che mi penetra nel naso, quella maestosa bellezza monumentale, quella chiassosa unione di forestieri, quello scempio edilizio piemontese, quella mediocrità dello splendore passato. Quella puzza. Ed allora piccole gioie cercasi nel tuo sguardo sensuale e fragile, nel tuo incedere orgoglioso ed incerto, nel tuo pettorale e nel tuo fianco in cui affondare, nelle tue mani da pianista che tanti segni lasciano nella mia anima, nel tuo modo di farmi arrossire e scandalizzare. Piccole gioie cercasi nell'aspettarsi, nel promettersi, nel cercarsi, nel desiderarsi, nell'inventarsi. E sentire il rumore della tua macchina sotto la mia finestra. E posso addirittura permettermi di stringerti forte sotto gli occhi di una folla anonima. E se le mie mani ancora non ti hanno sfiorato è perchè mi piace da te fuggire e da te ritornare. Per non smettere di desiderarti. Per non vendere il nostro amplesso al bancone dei surgelati. Per affrontare la tua lontananza piccole gioie cercasi in una vita di tutti i giorni che non mi permetterà più di godere di quelle gioie che da sempre mi hanno rallegrato l'anima.

Piccole gioie cercasiultima modifica: 2006-09-03T22:45:12+02:00da la23strega@v
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Piccole gioie cercasi

  1. Da piccolo avevo anche io piccoli frammenti di stelle. Davvero li avevo, fosforescenti, sul soffito a ricalcare con la luce spenta alcune costellazioni.. . e non c’è spettacolo che ci faccia sentire più soli e nel contempo in compagnia come un cielo stellato…

Lascia un commento