Un attimo di tempo

Sono passati anni, forse due, e mi mancava maledettamente il suono della tastiera sotto le mie dita. Peccato che non è più la vecchia rumorosa tastiera di una volta. Ma quel rumore mi è rimasto impresso nel cervello e nel cuore. Come mi sono rimasti dentro tutti quei giorni e tutte quelle notti spese, alcune perse, qui davanti, nel silenzio … Continua a leggere