Un attimo di tempo

Sono passati anni, forse due, e mi mancava maledettamente il suono della tastiera sotto le mie dita. Peccato che non è più la vecchia rumorosa tastiera di una volta. Ma quel rumore mi è rimasto impresso nel cervello e nel cuore. Come mi sono rimasti dentro tutti quei giorni e tutte quelle notti spese, alcune perse, qui davanti, nel silenzio rassicurante della mia camera. Ora che tutto è cambiato non ho più bisogno di rinchiudermi in quelle quattro mura per sentirmi protetta, ma ho una casa intera in cui poter girare senza per questo sentirmi minacciata. Ho un mondo intero in cui poter muovermi. E qualcuno perdoni questa incursione nel passato ma a volte mi manca quella ragazza persa dietro a questo monitor. Vorrei stringerla, proteggerla, dirle che è solo colpa dei brutti sogni. Vorrei cantarle una ninnananna. Forse per l’ultima volta vorrei farla sentire figlia, prima di farla essere madre.

Un attimo di tempoultima modifica: 2009-07-27T19:36:00+02:00da la23strega@v
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Un attimo di tempo

Lascia un commento