Assurde mancanze

Cazzo mi manca. Scrivere qui. Tutte quelle parole e quelle attese. Perfino le brutture. Finanche le brutte sorprese. La condivisione. La magia. L’assurdo quotidiano di chi non ha un quotidiano. Voi. Quelli che eravate ed ora non so chi siete. Chi ho perso per sempre. Chi non ho potuto conoscere. Quella che ero. E non so chi ero mentre adesso … Continua a leggere

Un attimo di tempo

Sono passati anni, forse due, e mi mancava maledettamente il suono della tastiera sotto le mie dita. Peccato che non è più la vecchia rumorosa tastiera di una volta. Ma quel rumore mi è rimasto impresso nel cervello e nel cuore. Come mi sono rimasti dentro tutti quei giorni e tutte quelle notti spese, alcune perse, qui davanti, nel silenzio … Continua a leggere

Punto e virgola

Una piccola pausa, nulla di più. Più breve di un punto che non so neanche immaginare. Più lunga di una virgola che a stento fa riprender fiato. Una piccola pausa per mettere nero su bianco i miei silenzi, per ritrovare il capo del filo, per accorgermi che nulla è cambiato, che sono sempre qui. Più taciturna di prima, più incompetente … Continua a leggere