A bientot

Se non lo scrivo implodo. Ed in qualche modo devo renderlo reale. In ogni caso cambierò. Spero di diventare una persona migliore. Credo che il dolore serva a questo. A farci sentire soli, a volte più schiavi, a volte più liberi. Senz'altro a renderci migliori. Altrimenti non avrebbe senso. Spero di non inaridirmi, di non incattivirmi, di non perderla questa … Continua a leggere

2007…e mi sembra il titolo di un film fantascientifico

Solo girare girare girare. Come una palla impazzita attorno al mondo. In groppa ad un satellite della terra ad inseguire la luna. Per non perderla mai di vista. Per dirgliene quattro. E ancora girare girare girare. Lì dove anche l'aria è salata ed un grazie ed un prego cambiano il senso del discorso. Basta solo inserirli nella giusta posizione. Se … Continua a leggere

I draghi e le anguille

E di nuovo un castello che si riflette sulle acque. Nessun mare imbronciato e tagliato dal forte vento di scirocco. Nessuna oasi con principesse che aspettano chi, tra il drago e l'uomo, possa aver la meglio. Un castello sulle rive di un tranquillo lago del centro Italia. Ed al posto dei draghi il piatto forte delle anguille al vino rosso. … Continua a leggere

Un unico pezzo di tango

Guardami. Non perdermi. Stringi. Stringimi di più. Ascolta il mio ed il tuo respiro. Chiudi gli occhi. Cosa senti? La senti questa musica nell'aria? Lo so di cosa hai paura. Di perderti in queste note e di perderti dentro di me. Hai paura di camminare con me. Di spezzarti la schiena. Dei crampi alle gambe. Hai paura che i miei … Continua a leggere

Auguri Francesca

Non è bastato colorarti la vita. E non è servito neanche vestirmi da Arlecchino e coprirmi di coriandoli. Ho provato ad infilare i guantoni ed a combatterti a muso duro per poi sedurti e supplicarti di restare. Ti ho dato tutto il bene ed il male che c'è in me, il marcio e l'ingenuità, i miei sogni e le mie … Continua a leggere

Ti regalo un colore

Perchè ho tenuto un bambino tra le braccia. Ho visto un vitello appena nato e ho bevuto il latte appena munto. Ho colto i mandarini verdi per il liquore e ho preso tre piantine di menta da far crescere. Ho giocato con un cucciolo di cane e ho respirato l'odore dei fiori. E sono sempre più convinta che non c'è … Continua a leggere

Il custode

Una società che conosce la poesia e l'arte è una società migliore. La massificazione oscurantista nata negli anni ottanta ha creato un popolo di alienati che vede nel consumo e nell'affermazione di sè gli unici traguardi realmente ambiti. Il tempo consuma i nostri volti. La gioia sempre più rara nei nostri occhi. Ogni istante perdiamo qualcosa o qualcuno. Senza senso.Rincorriamo … Continua a leggere

Stand up

"Chiedo a tutti voi di alzarvi contro la povertà. Ci alziamo con l'orgoglio di chi fa parte della generazione che vuole eliminare la povertà estrema, la più grande sfida dei nostri tempi. Ci alziamo oggi perchè non vogliamo, negli anni futuri, alzarci davanti alla prossima generazione e dire "sapevamo che ogni anno milioni di persone stavano morendo senza ragione e … Continua a leggere